no

Nuovi “vestiti” per Taittinger e Henri Giraud, presentazione al Modena Champagne experience

Taittinger e Henry Giraud a Modena Champagne Experience. Queste due firme importanti e storiche della Champagne saranno in degustazione all’evento del Modena Champagne Experience il 15 e 16 ottobre. Si tratta di Taittinger ed Henry Giraud. Grazie a Ghilardi Selezioni, domenica 15 e lunedì 16 ottobre, nel polo fieristico di Modena, saranno portate all’assaggio alcune etichette di queste maison di prestigio che hanno contribuito a creare il mito inossidabile delle bollicine più famose del mondo.

Gli enonauti amanti delle bollicine all’edizione di quest’anno troveranno soprattutto e in anteprima nazionale, i nuovi packaging di Taittinger e della cuvée Esprit Nature di Henri Giraud.

La Maison Taittinger a Modena

Distribuita in Italia da Ghilardi Selezioni dal marzo di quest’anno, la Maison Taittinger ha saputo costruire il proprio prestigio grazie a cuvée frutto dei più grandi terroir. Tra tutti spicca lo Chardonnay in grado di esaltare il palato per finezza, eleganza e leggerezza. Dal 2020 sono Vitalie Taittinger, (presidente) e il fratello Clovis (direttore generale), a guidare l’azienda di famiglia portando avanti con continuità lo stile della maison. Con 288 ettari vitati, di cui la maggior parte nel cuore della Côte des Blancs, Taittinger è fra i più importanti proprietari di vigneti in Champagne e si distingue per il Comtes de Champagne Blanc de Blancs, considerato il più grande Blanc de Blancs di Francia. Il Comtes de Champagne Brut 2011, vestito di nuovo, sarà, così, protagonista di una Masterclass dedicata alle Top Cuvée di alcune tra le Maison più rappresentative della regione che si terrà domenica 15 ottobre e sarà guidata da Vito Intini.

… e Henri Giraud

La Maison Henri Giraud, fondata nel 1625 dalla famiglia Hémart ad Aÿ, nel ‘900 esplode grazie all’unione fra Madeleine Hémart e Léon Giraud. Dalla vendemmia 2016 Champagne Henri Giraud ha abbandonato la vinificazione in acciaio: tutte le cuvée sono vinificate o in legno (proveniente della foresta di Argonne) o in anfore, una svolta che ha rappresentato un ritorno alle origini. L’azienda produce oggi circa 260mila bottiglie l‘anno, per il 50% della cuvée Esprit Nature il cui nuovo packaging verrà, appunto, presentato proprio a Modena Champagne Experience.

«Siamo onorati e felici di rappresentare in Italia queste grandi Maison – commenta Pietro Ghilardi, Ceo di Ghilardi Selezioni – ed essere presenti a Modena Champagne Experience è molto importante per rivolgerci non solo agli appassionati, ma anche ai professionisti che sono i nostri più efficaci ambasciatori e divulgatori».

Categorie: